Il forno di Betlemme

Il forno salesiano deve continuare a produrre pane per i poveri

Il forno di Betlemme

Il forno salesiano deve continuare a produrre pane per i poveri

Icona Africa senza testo
Africa e Medio Oriente
Icona salute e nutrizione senza testo
Salute e Nutrizione

Una storia nata nel cuore di Betlemme

Il Panificio Salesiano di Betlemme garantisce dal 1891 tutti i giorni, gratuitamente, un numero variabile di pagnotte a tante famiglie bisognose, attività alla quale affianca anche la vendita al dettaglio. Nel corso degli anni, è stato più volte ampliato dai Figli di Don Bosco per implementare la produzione, nonché per garantire elevati standard qualitativi e lavorativi sia ai clienti che ai ragazzi in formazione, i quali hanno inoltre beneficiato nel corso degli anni di diversi corsi di panificazione tenuti da fornai di fama internazionale.
L’attività di distribuzione gratuita del pane si è ampliata nel 2020 e nel 2021 a causa della pandemia da covid-19: i sale­siani sono riusciti a raggiungere più di 3.000 persone povere e vulnerabili, che hanno beneficiato della fornitura del pane gratuito, sia direttamente (attraverso le schede che consentono loro di ritirarlo quotidia­namente al forno), che attraverso istituzioni caritative che lavorano con persone in dif­ficoltà economica, emarginate o con disa­bilità, che sono state gravemente colpite dalle conseguenze della pandemia.

Un progetto per arginare la crisi

Con l’abolizione delle misure preventive e le condizioni socio-economi­che previste in miglioramento, si sarebbe voluto ridurre il sostegno a un numero limi­tato di 40 famiglie in condizioni di estrema povertà, al fine di non favorire dinamiche di dipendenza. Purtroppo, lo scoppio della crisi ucraina ha segnato l’inizio di un aumento esponenziale dei prezzi delle materie prime e dei costi energetici, sia a livel­lo globale che locale e, per ridurre al minimo la per­dita che comporterebbe questo aumento di prezzo, il panificio sarebbe costretto ad aumentare i prezzi del pane ai clienti locali da un lato, e a ridurre la fornitura gratuita di pane dall’altro.
I Figli di Don Bosco mi­rano quindi a mantenere l’attuale produ­zione di pane e prezzi di vendita stabi­li ai clienti locali, continuando a offrire pane gratuito alle 40 famiglie attualmente sostenute direttamente e a 5 istituzioni ca­ritative che si rivolgono a persone povere, vulnerabili, o con disabilità. I fondi richiesti servirebbero a coprire i costi di produzione del pane tenendo conto dell’aumento dei prezzi della materia prima. Per questo, ci chiedono aiuto.
La fornitura mensile di pane a una delle 40 famiglie costerebbe circa 35 €, mentre quella a una delle 5 istituzioni partner 170 €. Grazie per quello che potrai fare, dal forno di Betlemme!

PAESE

Icona Africa senza testo
BETLEMME

AREA TEMATICA

Icona salute e nutrizione senza testo
Salute e Nutrizione

BENEFICIARI

FAMIGLIE VULNERABILI

CODICE PROGETTO

26421
Codice Progetto 26421

RICEVI I NOSTRI MESSAGGI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Nome(Obbligatorio)
Hidden
Consenso mail
Hidden
Consenso generico
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.