Emergenza fame in Etiopia

Emergenza fame in Etiopia

Emergenza fame in Etiopia

Emergenza fame in Etiopia

Icona Africa senza testo
Africa e Medio Oriente
Icona emergenza senza testo
Emergenza

Il contesto e la presenza salesiana

Una carestia, un’invasione di locuste, una pandemia… un’infinita catena di emergenze sta fermando il futuro di milioni di bambini nella poverissima regione del Tigray, in Etiopia.
La vera emergenza ora è far fronte al bisogno di cibo, un bene primario che per molte famiglie è diventato un obiettivo irraggiungibile: il pane quotidiano è diventato un miraggio.
Non poter mangiare con regolarità porta allo stremo centinaia di migliaia di persone. Esseri umani debilitati, maggiormente soggetti a contrarre malattie.
45 anni di amore, di dedizione, di lavoro per la salvezza dei bambini e dei giovani più poveri e bisognosi di questa terra, una presenza iniziata nel 1976.
I salesiani c’erano durante la carestia che colpì l’Etiopia nel 1983-85 e che causò un milione di morti e ci sono oggi nella pandemia da covid-19, nella carestia generata dall’invasione di locuste e nell’emergenza malnutrizione che mette a rischio la vita di migliaia di persone.
Le 4 missioni di Makallé, Adwa, Shire e Adigrat, si occupano di migliaia di bambini e ragazzi provenienti da contesti di miseria e con alle spalle storie di violenze, abusi e disperazione.
Migliaia e migliaia di bambini salvati dalla miseria e dalla fame sono stati accolti nelle Case salesiane di Don Bosco.
Migliaia e migliaia di piccoli abbandonati a se stessi ed esclusi dal processo di alfabetizzazione hanno frequentato gli asili e le scuole primarie salesiane.
Migliaia e migliaia di ragazzi di strada hanno ricevuto una formazione professionale, un futuro in cui credere e un lavoro nella loro terra.

Il progetto: obiettivo e richiesta​

I primi aiuti inviati sono arrivati nella regione del Tigray. Le distribuzioni di generi alimentari, abiti e kit igienico-sanitari sono stati consegnati a 3.800 famiglie in difficoltà nelle località di Makallé, Adua, Wukro, Adigrat e Alitena, ma questi aiuti purtroppo non bastano.
Il nostro obiettivo urgente e fondamentale è salvare più bambini possibile, raggiungere 1, 10, 100 bambini poverissimi malnutriti.
Con 30 € assicuri una fornitura mensile di Famix (una miscela di farina, soia, latte e uova) a 10 neonati. Con 75 € garantisci 100 kg di farina da distribuire a quattro famiglie povere per un mese. Con 160 € sarai tu a salvare la vita a due famiglie affamate in estrema difficoltà.
Con un piccolo o grande contributo puoi realmente salvare la vita di un bambino, di tanti bambini.

PAESE

Icona Africa senza testo
ETIOPIA

AREA TEMATICA

Icona emergenza senza testo
Emergenza

BENEFICIARI

3.800 FAMIGLIE

CODICE PROGETTO

25355
Codice Progetto 25355

RICEVI I NOSTRI MESSAGGI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Nome(Obbligatorio)
Hidden
Consenso mail
Hidden
Consenso generico
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.