Barinas - Venezuela

3 piccoli progetti agricoli

Studente venezuelano della scuola professionale salesiana


La variazione dei prezzi oscilla tra il 50% e l’80% in media al mese

UN PAESE IN ESTREMA DIFFICOLTA'

Fino a pochi anni fa era il Paese più ricco del Sudamerica, ma pochi anni di politiche scellerate l’hanno condotto all’emergenza umanitaria. Il popolo venezuelano è precipitato in uno stato di miseria totale e non ha accesso a cibo e medicine. Gli alimentari scarseggiano perché il Venezuela in passato ha puntato tutto il proprio sviluppo economico sul petrolio, di cui è il detentore dei più grandi giacimenti al mondo, ma non ha diversificato i settori produttivi. L’87% dei nuclei familiari si trova in stato di povertà e il 61,2% in una situazione di povertà estrema.


L’ESCUELA AGROTECNICA SALESIANA DI BARINAS

- Qui i salesiani hanno un'opera davvero speciale. È una scuola agricola situata in una finca, cioè una grande azienda agricola con molto terreno coltivato, pascoli e allevamento di animali. La frequentano circa 200 allievi dai quindici ai diciotto anni. Tutti sono convittori. Un clima fraterno e giovanile straordinario. Si respira un'aria di confidenza e grande rispetto per i salesiani della comunità da parte dei ragazzi. Sono giovani semplici, che amano la natura ed il lavoro dei campi - così il nostro presidente, di ritorno da un recente viaggio in Venezuela, descrive la scuola salesiana di Barinas.


IL PROGETTO

I salesiani ci hanno chiesto aiuto per portare avanti tre piccoli progetti agro-zootecnici. In sintesi: si vuole risistemare e ripopolare un pollaio già esistente; provvedere alla riparazione di arnie già presenti per riavviare la produzione di miele; avviare una coltura di riso su due ettari di terreno. Il ricavato verrebbe in parte utilizzato per provvedere alle esigenze alimentari di studenti e insegnanti e in parte venduto. Negli ultimi anni, così drammatici per il Paese, furti e atti di vandalismo hanno decretato la fine di queste attività che adesso necessitano di uno slancio per ripartire.


BUDGET: CON POCO SI PUO' FARE TANTO

Alcune cifre estrapolate dalla documentazione dei 3 progetti: 10 pulcini costano 5 €; una confezione di fertilizzante per risicoltura costa 22 €; lo stipendio di un tecnico apicoltore che possa supervisionare la produzione di miele è di 90 € al mese - i budget sono dell’aprile 2018 e non sono da considerarsi definitivi in base al procedere dell’inflazione. Una piccola donazione, comunque, significa tantissimo per tutti gli amici di Don Bosco di Barinas, ragazzi, insegnanti e salesiani!


Codice progetto: 23765

bottone dona ora




Quando abbiamo raggiunto la cifra totale del progetto in corso, ci attiviamo per riempire il salvadanaio che ci permette di affrontare ogni urgenza. Grazie per il tuo aiuto!

Il fondo di Missioni Don Bosco dedicato ai progetti idrici e alla tutela dell’ambiente nasce dalla necessità di avere un salvadanaio per le urgenze che i missionari ci sottopongono. Molte volte l’esigenza di realizzare pozzi, di implementare o ristrutturare reti idriche obsolete insieme alla necessità di attivare progetti rilevanti per la salvaguardia della nostra casa comune, diventa di primaria importanza. Ci aiuti a promuovere la vita!

Tags: progetto del mese


Missioni Don Bosco Valdocco Onlus

Via Maria Ausiliatrice, 32
10152 - Torino
Italia

Contattaci

Tel. +39 011-3990101
Fax. +39 011-3990195
Email info@missionidonbosco.org
Cod. Fiscale: 97792970010

Orari di apertura

Lunedì - Giovedì
09.00-12.30
14.30-16.30

Venerdì
09.00-14.00