Giovane malgascio in un laboratorio di meccanica

Attrezzi e strumenti preziosi per i giovani malgasci

Giovane malgascio in un laboratorio di meccanica

Attrezzi e strumenti preziosi per i giovani malgasci

Icona Africa senza testo
Africa e Medio Oriente
Icona Educazione e Formazione senza testo
Educazione e Formazione

Una terra di grande povertà

Conosciuto in tutto il mondo come splendida meta turistica, il Madagascar è anche un Paese in cui la metà della popolazione vive sotto la soglia della povertà, costretta a sopravvivere con meno di 2 dollari al giorno. Mancano risorse per l’alimentazione e per l’istruzione, il governo non riesce a garantire nè acqua potabile né salute di base ai suoi abitanti, i più giovani ovviamente sono coloro che patiscono maggiormente le conseguenze di questa drammatica situazione. Le famiglie più fortunate abitano nelle bidonville in baracche di legno e plastica, che si rivelano facilmente infiammabili quando durante la stagione secca il rischio di incendi si fa più presente e difficili da raggiungere in caso di emergenza, in un contesto urbano caratterizzato dalla mancanza di strade. Le madri sono perse fra la necessità di sbarcare il lunario, abusi, dipendenze, senza avere né il tempo né gli strumenti per occuparsi dei figli, che spesso finiscono a vivere per strada.

Notre Dame de Clairvaux: la risposta salesiana

In questa situazione tale di estrema povertà e degrado è ancora più preziosa la chance che il “Centre Notre Dame de Clairvaux” offre ai giovani malgasci: a circa 15 chilometri dalla capitale Antananarivo, sull’altopiano centrale, questa opera salesiana accoglie gratuitamente ragazzi orfani o in grave difficoltà economica e familiare e assicura loro l’istruzione scolastica e corsi di formazione professionale.
Il Centro ha un convitto che ospita oggi 100 ragazzi dai 13 ai 18 anni e altrettanti ragazzi che accedono come esterni ai corsi di formazione professionale. I salesiani provvedono a tutte le loro necessità, dal vitto (ogni giorno sono preparati e serviti più di 1000 pasti gratuiti) ai vestiti, alle cure mediche, all’organizzazione delle attività formative scolastiche (primo ciclo inferiore e formazione professionale in 5 filiere diverse) ed extrascolastiche. 

I missionari salesiani ci hanno chiesto un aiuto per acquistare nuovi macchinari e attrezzature per innovare i laboratori di auto meccanica. Investire nella formazione dei ragazzi è una scelta preziosa, la crescita umana e professionale può trasformare la vita di questi giovani, renderli protagonisti del loro futuro: aiutaci a farli sognare, aiutali a costruire una nuova vita di speranza e serenità. Con 32 € contribuisci ad acquistare un martinetto idraulico, con 70 € i salesiani riescono a procurarsi una cassetta degli attrezzi e con 270 € un aspiratore solidi-liquidi.

Questo progetto fa parte dell’iniziativa “Panda 4 Mission” in collaborazione con il Centro di Formazione Professionale di Rebaudengo a Torino. Gli allievi dei corsi di Meccanica Autoveicolare e Carrozzeria hanno restaurato un Fiat Panda 4×4, immatricolata nell’anno del centenario di Don Bosco (1988), che sarà messa all’asta. Il ricavo sarà interamente destinato al sostegno del Centre Notre Dame de Clairvaux.

PAESE

Icona Africa senza testo
MADAGASCAR – IVATO

AREA TEMATICA

Icona Educazione e Formazione senza testo
Educazione e Formazione

BENEFICIARI

100 RAGAZZI

CODICE PROGETTO

26362
Codice Progetto 26362
Having Computer issues?

Get Free Diagnostic and Estimate From Computer Specialist!

RICEVI I NOSTRI MESSAGGI

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Nome(Obbligatorio)
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.