donaora
Seguici su Facebook Seguici su Twitter Seguici su instagram

Nalgonda - India

icona progetto realizzato

Acqua per "oliare" l'attività scolastica di Nalgonda, India

Progetto idrico in India


INTRODUZIONE

L’obiettivo del progetto era quello di costruire un pozzo per gli studenti che frequentano la Don Bosco Academy, una scuola rurale, frequentata da ragazzi poverissimi che perlopiù appartengono alla casta degli intoccabili. La scuola infatti disponeva di un solo pozzo che purtroppo si stava prosciugando mentre l’acqua non era potabile e poteva quindi essere usata dai ragazzi solo parzialmente.

COSE È STATO FATTO

Oggi possiamo dire che l’obiettivo è stato pienamente raggiunto.

I salesiani si sono affidati a persone professionalmente qualificate che hanno condotto il lavoro in sei step:
1. esame della natura del suolo
2. analisi delle acque sotterranee
3. identificazione del punto di perforazione e scavo del pozzo
4. controllo dello scavo con l’utilizzo di una speciale camera geologica impermeabile e rivestimento del pozzo
5. test di rendimento
6. installazione della pompa sommergibile

Il pozzo è quindi funzionante e i ragazzi e le ragazze della Don Bosco Academy possono usufruire di acqua potabile per bere e per lavarsi.

BENEFICIARI

I circa 1.500 studenti della scuola, tra cui 280 ragazzi e 75 ragazze che risiedono stabilmente nella Don Bosco Academy. I salesiani, il personale docente e lo staff della scuola.

L’Accademia Don Bosco a Nalgonda, nello Stato di Telangana in India risponde al bisogno di alfabetizzazione di 1.500 studenti figli di “intoccabili”, secondo l’antica classificazione sociale purtroppo vigente nonostante i decreti governativi. Provengono dall’intero distretto; a circa 280 ragazzi e a 75 ragazze è data la possibilità di risiedere nell’Accademia. Sette anni di scuola, abilitazione agli studi superiori ogni anno per circa 300 studenti.

Si è fatta pressante l’esigenza di costruire un nuovo scavo per alimentare l’impianto idrico della struttura. “Nel corso degli anni due pozzi si sono prosciugati. Il terzo non fornisce una quantità sufficiente di acqua per servire lo scopo di tutti gli studenti” spiega il coadiutore salesiano P. Arul Das. “Di conseguenza, l'Accademia sta acquistando acqua imbottigliata da fornitori commerciali. Questa non è un'opzione praticabile sul lungo periodo poiché sta facendo aumentare i costi di gestione, oltre che essere uno spreco di risorse”.

Il bene acqua è preziosissimo in questa regione, ricordano i responsabili di Accademia Don Bosco. “Il governo ha dichiarato questi distretti come zone di siccità. La temperatura durante la stagione estiva è calda, moderata durante le altre stagioni. La piovosità annuale del distretto è di 740,6 mm”. I pozzi sono indispensabili per fornire acqua pulita continuativa alla popolazione.

La direzione dell'Accademia Don Bosco propone la trivellazione di un altro pozzo, con l’installazione di una pompa per fornire acqua potabile. Questo consentirà anche di realizzare i servizi igienici adeguati per gli studenti e per gli ospiti a tempo pieno. L’Ispettoria salesiana garantisce che il progetto sarà sostenuto e mantenuto con un personale formato. Inoltre nella logica di rispetto ambientale, la direzione garantisce l'uso disciplinato dell'acqua mediante cronometraggio della distribuzione, in modo che non vi siano sprechi di alcun tipo. Inoltre, sono in programma misure per mettere in atto il riciclaggio delle acque reflue.

Questo progetto è stato realizzato: pensate che gioia per i ragazzi che ne beneficiano!

Il salesiano P. Arul Das ringrazia i soci di Missioni Don Bosco, a nome suo e dei suoi scolari.

Il 99% degli studenti di Accademia Don Bosco appartiene allo stato dell'Andhra Pradesh, dove la lingua materna è Telugu. Per quanto riguarda la religione, il 60% di questi bambini sono indu, 30 musulmani e il 10% cristiani o di altre religioni” ci spiega fratel P. Arul Das.


Codice progetto: 23248




Quando abbiamo raggiunto la cifra totale del progetto in corso, ci attiviamo per riempire il salvadanaio che ci permette di affrontare ogni urgenza. Grazie per il tuo aiuto!

Il fondo di Missioni Don Bosco dedicato ai progetti idrici e alla tutela dell’ambiente nasce dalla necessità di avere un salvadanaio per le urgenze che i missionari ci sottopongono. Molte volte l’esigenza di realizzare pozzi, di implementare o ristrutturare reti idriche obsolete insieme alla necessità di attivare progetti rilevanti per la salvaguardia della nostra casa comune, diventa di primaria importanza. Ci aiuti a promuovere la vita.

bottone dona fondo acqua e ambiente



Missioni Don Bosco Valdocco Onlus

Via Maria Ausiliatrice, 32
10152 - Torino
Italia

Cod. Fiscale: 97792970010

Orari di apertura

Lunedì - Sabato
08.00-18.00